È legittimo predire e selezionare l’uomo?
20,00 €
12,00 €
     
SINTESI
Questo volume ricostruisce la storia della giurisprudenza italiana che ha riguardato la legittimità o meno dell’impiego della diagnosi genetica preimpianto nell’ambito della procreazione assistita, dall’emanazione della legge 40 del 2004 a tutt’oggi. In particolare con questo saggio sono stati raggiunti due obiettivi: il primo consiste nell’individuare e illustrare le tipologie di argomenti utilizzate dai giudici per valutare la legittimità o meno della pratica della diagnosi preimpianto degli embrioni prodotti mediante tecniche di procreazione assistita; il secondo obiettivo consiste nel mostrare sia lo scontro fra i differenti argomenti, sia le ragioni per le quali prevalgono gli argomenti usati per legittimare la pratica della diagnosi preimpianto. Per raggiungere questi obiettivi si è fatto riferimento principalmente al repertorio concettuale messo a disposizione dalla retorica, dalla logica, dalla teoria del diritto contemporanea, dall’ermeneutica filosofica applicata al fenomeno giuridico.
pagine: 388
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3784-3
data pubblicazione: Gennaio 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto