Il ritratto del Serenissimo don Carlo Emanuello, duca di Savoia
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Con il Ritratto del Serenissimo don Carlo Emanuello, pubblicato a Torino nel 1608 ma non ancora in edizione moderna, Marino centrava una fulminea carriera da poeta ufficiale alla corte sabauda. Il salto di qualità rispetto alle prove poetiche precedenti è notevole, ma ancor più ragguardevoli sono le prospettive autopromozionali che questo testo schiuderà a Marino non solo al di qua, ma soprattutto al di là delle Alpi, laddove potrà presentarsi da acclamato poeta europeo. Lo scorcio elegiaco sull’arco alpino, l’universalistica pinacoteca sabauda, le tinte forti della Sindone, le pompe esagerate dei destrieri bardati, le pazze architetture di Vicoforte sono solo alcune delle centinaia di tessere che, declamate in sesta rima, dovettero rapire i gusti innovativi del duca Carlo Emanuele. Con buona pace dei detrattori più feroci e per il giubilo dei sodali più fedeli, che temevano o veneravano di Marino l’estro nel far convergere tra loro le più mirabolanti sperimentazioni espressive e la più maestosa ufficialità istituzionale.
pagine: 204
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3766-9
data pubblicazione: Febbraio 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto