L'alba incompiuta della fenomenologia husserliana
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
La fenomenologia di Edmond Husserl è stata interpretata o come una forma di realismo caduta poi nell’idealismo o come una forma originale ma fin dall’inizio integralmente idealistica. In questo studio si cerca di avvalorare quanto in effetti la fenomenologia non si presentasse originariamente come una concezione della realtà, bensì intendesse proporsi propriamente come una teoria della scienza possibile, e fosse quindi al di qua di realismo e idealismo: almeno fino a quando fosse rimasta alimentata dall’ideale bolzaniano di una logica pura, ideale che, innervante dapprima la polemica antipsicologistica e costitutivo poi della parabola fenomenologica dai Prolegomeni alle Ideen, affievolendosi lascerà poi spazio a una tematizzazione del problema della conoscenza, per la quale Husserl non risulterà felicemente attrezzato dal punto di vista della consapevolezza storico-critica.
pagine: 104
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3671-6
data pubblicazione: Gennaio 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto