Arte come evocatrice dei morti o giustificazione dell'esistenza?
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Il volume costituisce un viaggio nel labirinto del pensiero di Nietzsche, alla ricerca delle sue intuizioni sull’arte nelle opere del cosiddetto “periodo illuministico”. È un procedere secondo quell’“arte dell’interpretazione” che Nietzsche chiama “ruminare” e che richiede un continuo lavoro di integrazione per l’individuazione di un’ipotesi di lettura. L’esistenzialità del filosofare nietzschiano esige infatti l’esistenzialità di ogni serio e appassionato lettore. E così è il sentire dell’autrice che emerge in questo lavoro, fedele alla chiara traccia lasciata dal filosofo stesso: «in tutte le opere che ho scritto io ho messo dentro anima e corpo, non so cosa siano problemi puramente intellettuali».
pagine: 200
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3646-4
data pubblicazione: Novembre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto