La forza delle parole
15,00 €
9,00 €
Hamza Zirem
Traduzione di Anna Lapetina
     
SINTESI
La prima parte è una riflessione poetica: Zirem esprime “di getto” le sue emozioni e ci svela il suo stato d’animo deluso a causa degli eventi dolorosi del suo Paese. Il poeta analizza le conseguenze di tale situazione, un “timone piomba in mare”, metafora che disegna la rovina dell’Algeria. La poesia di Zirem è pertanto una critica alla nostra società, sempre pronta a imbracciare le armi. La seconda parte raccoglie i testi di otto conferenze, nelle quali sono ritratti autori come Albert Camus, Terenzio, Jean Amrouche, Tahar Djaout e Jeannie Varnier. Le altre sezioni esaminano vari temi: la Cabilia, preludio all’esilio; letteratura e distanza; il dialogo tra le principali religioni monoteistiche. L’ultima parte comprende tre interviste: una all’autore, interrogato da Anna Lapetina, e le altre due proposte da Zirem agli scrittori Jean-Pierre An­­drevon e Rocco Brindisi.
pagine: 230
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3562-7
data pubblicazione: Settembre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto