Questioni tardoantiche
25,00 €
     
SINTESI
La figura di Costantino è da sempre connessa, nell’immaginario condiviso ma anche nella rappresentazione storica, con il concetto di “svolta”: egli diede all’Impero romano una nuova religione e una nuova capitale. Quanto di questa “svolta” fu però percepito dai contemporanei, quanto è il prodotto di una più tarda tematizzazione di Costantino? Questo volume propone alcuni spunti di discussione che contribuiscono a una migliore comprensione dell’età costantiniana in sé e della sua ricezione nei due secoli successivi, offrendo un’analisi delle iconografie monetali costantiniane e dei loro significati, delle modalità di esecuzione capitale e della loro supposta “cristianizzazione”, e di alcune trasformazioninella burocrazia palatina. Il quadro che ne emerge è quello di un Costantino “poliedrico”, non solo per la sua capacità politica, ma anche nell’idea che di lui ebbero contemporanei e successori, caratteristica che lo rese incarnazione di un cambiamento di corso dell’intera storia umana.
pagine: 428
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3524-5
data pubblicazione: Ottobre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto