La libertà responsabile della ricerca
16,00 €
     
SINTESI
Lo sviluppo della tecnologia e le grandi conquiste che ormai segnano il destino della modernità hanno posto e ancora oggi pongono inquietanti interrogativi circa i limiti della libertà di ricerca. L’uomo si trova di fronte a sconcertanti possibilità, continuamente “tentato” dal desiderio di fare tutto quello che scienza e tecnica rendono possibile. Il continuo sviluppo della ricerca scientifica e dell’applicazione tecnologica apre infatti sempre nuove possibilità di intervenire artificialmente sulla vita umana e non. Si afferma allora la necessità di ritornare al concetto di “responsabilità”, cui nessuno può sottrarsi, e diventa necessario invitare gli scienziati a un’autoresponsabilizzazione. Oltre al sapere sperimentale-scientifico ne esiste infatti un altro fondato sulla ragione e sulla riflessione che può, senza ledere la libertà della ricerca e ostacolarne il cammino, indicare alla scienza il limite, rappresentato dalla nozione di “persona”.
pagine: 252
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3506-1
data pubblicazione: Settembre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto