Tebe dalle cento porte
11,00 €
6,6 €
     
SINTESI
«Un giorno, quando verrà il tempo in cui mi si leggerà, si troverà che la mia filosofia è come Tebe dalle cento porte: da ogni parte vi si può entrare e da ciascuna arrivare dritti al centro». Così Arthur Schopenhauer descriveva la sua filosofia nella prefazione alla prima edizione (1841) de I due problemi fondamentali della morale. Sotto questo titolo sono qui raccolti cinque saggi che si accostano al pensiero del filosofo di Danzica da una pluralità eterogenea ma complementare di problematiche: il nesso tra estetica, metafisica e mistica, quale possibile punto d’incontro tra Europa e Oriente; il rapporto tra i due volti della filosofia di Schopenhauer: la metafisica tragica contenuta ne Il mondo come volontà e rappresentazione e la saggezza eudemonica sviluppata negli Aforismi per una vita saggia; la ricezione della prospettiva schopenhaueriana nelle Carte di Søren Kierkegaard; l’irragionevolezza del gesto suicidale quale estrema affermazione della volontà; l’ambiguità ed equivocità del “nulla” cui approda Il mondo come volontà e rappresentazione.
pagine: 164
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3493-4
data pubblicazione: Settembre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto