Praxis
13,00 €
7,8 €
Luka Bogdani?
Prefazione di Lino Veljak
     
SINTESI
All’inizio degli anni Sessanta un gruppo di filosofi zagabresi, insieme a colleghi belgradesi, diede vita alla rivista «Praxis» e alla Scuola estiva di Curzola. La rivista e la scuola rappresentarono un periodo unico, in cui Zagabria e Curzola, come la Jugoslavia dell’epoca, divennero importanti luoghi della vita filosofica del secondo Novecento. Alla Scuola presero parte molti tra i più rilevanti pensatori marxisti e teorici del tempo. Grazie alla rottura, nel 1948, tra i comunisti jugoslavi e il Cominform, la società jugoslava fu costretta a ripensare la propria identità politico-ideologica e questo si poteva compiere solo stimolando tutte le forze creative del paese. Così si dischiuse la strada all’emancipazione da ogni tipo di dogmatismo. Lo spirito che contrassegnò la rivista e i cosiddetti filosofi parxisti può essere riassunto nel sintagma: la critica spietata di tutto l’esistente. Il libro narra la storia di questa singolare vicenda filosofica avvenuta in un paese che non c’è più.
pagine: 188
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3469-9
data pubblicazione: Settembre 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto