I profili formati a freddo nelle opere di carpenteria metallica
13,00 €
     
SINTESI
Il progresso dell’ingegneria strutturale nell’ambito delle costruzioni civili e industriali mostra una chiara e inarrestabile tendenza verso forme applicative sempre più leggere e più estesamente utilizzabili, tra le quali spiccano quelle rappresentate dai profili metallici in parete sottile sagomati a freddo (cold-formed sections). Favoriti da un’ampia gamma di prodotti di agevole reperibilità commerciale, il loro impiego si è largamente diffuso ed evoluto nell’organismo costruttivo edilizio per la realizzazione sia di membrature portanti principali e secondarie, sia di componenti bidimensionali a base di lamiere opportunamente conformate. Le caratteristiche peculiari legate all’esiguità dello spessore dei profili hanno dato luogo a un’intensa e incessante attività di ricerca teorica e sperimentale a partire dagli anni Quaranta del secolo scorso negli USA, a opera di G. Winter e della sua scuola, per poi proseguire in Giappone, nel Canada e successivamente nei paesi della Comunità Europea. I crescenti progressi scientifici e applicativi nel settore hanno portato quindi a un continuo aggiornamento della pertinente normativa tecnica sfociato nell’edizione definitiva (2007) della Parte UNI EN 1993–1.3 dell’Eurocodice 3, alla quale si ispira e si allinea anche l’attuale normativa nazionale in materia: NTC 2008 e relativa C.M. 2009. In questo contesto si colloca la presente monografia che si propone di analizzare, in un’ottica di massima semplificazione possibile, i principali aspetti riguardanti il calcolo statico e l’esecuzione di strutture costituite da profili sottili formati a freddo.
pagine: 156
formato: 21 x 29,7
ISBN: 978-88-548-3464-4
data pubblicazione: Luglio 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto