Diario della neutralità italiana (1914-1915)
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Il tema del passaggio dalla neutralità all’intervento occupa uno spazio preponderante nella storiografia italiana. Il dibattito che si scatenò in seguito alla dichiarazione di neutralità produsse una lacerazione profonda nel tessuto politico italiano, facendo emergere nuovi scenari. Il Diario della neutralità italiana, redatto da Giovanni Colonna di Cesarò negli anni 1914-15, rappresenta una testimonianza diretta di tale dibattito, protrattosi per i dieci lunghi mesi che precedettero l’intervento. Cresciuto nel clima risorgimentale, con simpatie repubblicane e irredentistiche, e leader dei radicali in Sicilia, Colonna di Cesarò fu un convinto assertore della necessità dell’intervento italiano nella Grande Guerra: fu lui a dare avvio, nell’isola, a quella prassi in seguito definita “contaminazione politica”, ossia l’unione delle diverse parti politiche schierate in una piattaforma comune contro la neutralità. Questi i motivi per cui si è deciso di pubblicare il manoscritto inedito, una fonte preziosa per ricostruire una fase cruciale della storia italiana e che getta nuova luce su episodi e luoghi finora trascurati dalla storiografia.
pagine: 240
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3452-1
data pubblicazione: Giugno 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto