Rischi di spreco in sanità
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Questo lavoro nasce dalla volontà di offrire un contributo al dibattito sugli sprechi nella sanità pubblica. Non si intende puntare il dito, ma semplicemente rilevare i rischi di inefficienza in una sanità ampia, complessa, nevralgica per il benessere delle persone e l’equilibrio sociale. Gli spunti di riflessione offerti riguardano lo spreco nelle sue diverse dimensioni e le leve di intervento per contenerlo. L’organizzazione di attività e relazioni per processi è un potente strumento di controllo del rischio di inefficienza; a tale tema si collegano specifici contributi riguardanti: la gestione del magazzino, i processi della sanità veterinaria, la definizione di condizioni contrattuali. La valutazione e il controllo di attività ed esiti rappresentano elementi focali per il miglioramento sia nel senso dell’efficacia, sia in quello del contenimento degli sprechi; a tale tema si collegano contributi sulla programmazione degli screenings oncologici nell’ASUR Marche e sulla valutazione dell’attività di ricerca svolta dall’INRCA. Contributi di Elisa Arrigoni, Roberta Baleani, Maria Grazia Maracchini, Claudio Mattozzi, Elena Ricotta, Pietro Sacchi, Fabrizio Sparabombe, Stefano Tartari, Alberto Tibaldi, Fabio Torresi, Ines Troli, Maria Giulia Volpini. Katia Giusepponi è professoressa associata di Programmazione e controllo nella Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Macerata. Si occupa di controllo strategico e direzionale, reporting sociale e valutazioni di convenienza. Nadia Storti è direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ancona e professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione di Igiene e di Endocrinologia della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Ancona.
pagine: 204
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3434-7
data pubblicazione: Agosto 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto