La Rivoluzione Spagnola degli anni 1808-1810
Alla ricerca di un modello politico-costituzionale tra antico regime e rinnovamento
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
La storia politica di una nazione spesso va ben oltre le regole scolpite in una carta costituzionale: la Spagna che esce bruscamente dall’Antico Regime nel 1808 vede il confronto tra forti istanze rivoluzionarie e un’eredità politica che difficilmente può essere dimenticata. La disputa sembra volgere in favore delle prime nelle Cortes di Cadice (1810-1812); in realtà la partita rimane aperta, giacché l’opera delle Cortes exaltadas è solo una parentesi nella consolidazione della dottrina della costituzione storica nel corso dell’Ottocento spagnolo.Fernando De Angelis (1981), laureato in Giurisprudenza nel 2004, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso la Scuola Dottorale in Diritto Europeo, storia e sistemi giuridici dell’Europa dell’Università degli Studi Roma Tre (2010). Collabora con il prof. Mario Ascheri, titolare dell’insegnamento di Storia del diritto medievale e moderno presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre.
pagine: 248
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3428-6
data pubblicazione: Settembre 2010
editore: Aracne
collana: Storia del diritto e delle istituzioni | 3
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto