I volti dell'amore
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Il De amore si rivela un’opera innovativa non circoscritta alla speculazione sull’amore di Dio ma aperta in maniera “avventurosa” allo spazio psico-fisico e morale della passione terrena. Amore profano e amore sacro si susseguono nel trattato suggerendo un archetipo di dualismo che non perviene a soluzioni di unitarietà. Ci si riferisce a una quaestio che diviene più urgente nel XII secolo, quando presso la scuola di Chartres si teorizza un nuovo rapporto armonico tra anima e corpo e al contempo fioriscono quei trattati cristiani che “deificano l’uomo” e rivalutano la sua natura terrestre e “finita”. Una “filosofia dell’amore”, problematica e irrisolta, che si trascina attraverso i secoli sino alla contemporaneità. Si comprende così, in questo studio, la continuità del Medioevo nella civiltà occidentale e la portata attuale del Tractatus del cappellano francese, in cui la quaestio amoris resta dubbiosa come la determinatio che conclude l’opera.Francesca Battista ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Filologia mediolatina presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Borsista ministeriale presso l’Università “Charles” di Praga, si occupa del discorso amoroso medievale, di arti poetiche e in particolare di epistolari d’amore. Ha pubblicato saggi e articoli su Andrea Cappellano e sulle teorie dell’amore nel Medioevo.
pagine: 224
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3404-0
data pubblicazione: Luglio 2010
editore: Aracne
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto