Il rafforzamento delle capacità istituzionali nel sistema di governance regionale e territoriale
13,00 €
     
SINTESI
È certamente vero che i bilanci delle regioni soffrono sempre più di rigidità e di momenti di traslazione di interventi da un livello di governo a un altro. Ciò comporta vincoli sempre crescenti relativamente ai compiti propri delle regioni in merito al ruolo di programmazione, direzione e coordinamento delle risorse loro affidate. È altrettanto vero che le regioni meridionali soffrono, a parità di condizioni, di una peculiare incapacità a progettare e organizzare in maniera autonoma le sia pur scarse risorse presenti sul territorio. I momenti di progettazione finiscono, il più delle volte, per essere plateali passerelle per contenuti di politiche regionali che non hanno alcuna attinenza con le specificità dell'economia locale ed esauriscono, di norma, il loro effetto nello stesso momento dell'annuncio. Da queste considerazioni muove il presente lavoro, che assume l’obiettivo, in prima battuta, di ricostruire in una cornice unitaria i contenuti della nuova politica europea a sostegno delle regioni: coesione economica e sociale, capacity building, governance, cultura della valutazione. Lo scopo di questo lavoro non si esaurisce, tuttavia, in una mera ricostruzione di concetti e definizioni elaborati in ambito europeo, ma ha l’ambizione di offrire un quadro organico di metodi e di strumenti che i numerosi policy makers possono utilizzare per definire, da un lato, programmi di sviluppo più efficaci e nel contempo più chiari. Il libro vuole costituire un vademecum della programmazione agile e completo a beneficio di tutte gli attori coinvolti nel processo della programmazione regionale.Domenico Marino è professore associato di Politica economica presso l'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria. È autore di numerosi articoli e saggi apparsi su riviste nazionali e internazionali su temi di politica economica, economia regionale e dinamica economica. È stato consulente del Comitato per l'Emersione del Lavoro non Regolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Maurizio Priolo si è laureato a pieni voti in Economia all’Università LUISS di Roma e ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Economia aziendale presso l’Università di Pisa, Facoltà di Economia. Dal 2002 ha ricoperto diversi incarichi dirigenziali presso amministrazioni pubbliche (Consorzio ASI Provincia di Reggio Calabria, Corecom Calabria, Consiglio Regionale della Calabria) che lo hanno portato a occuparsi di programmazione economica, politiche comunitarie e politiche di sviluppo locale.
pagine: 164
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3389-0
data pubblicazione: Agosto 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto