Le relative con antecedente in italiano antico
39,00 €
     
SINTESI
Nei testi italiani antichi le proposizioni relative con antecedente rappresentano uno dei mezzi sintattici più sfruttati nella costruzione del periodo e nella progressione delle informazioni. Caratterizzato da un’ampia flessibilità di impiego, questo tipo proposizionale realizza varie funzioni sintattiche, semantiche e testuali. Questa monografia analizza le relative in un corpus di testi toscani in prosa del XIII e del XIV secolo, soffermandosi sia sugli aspetti sintattico-formali, sia sui diversi valori semantici e sulle funzioni comunicative che tali costrutti contribuiscono a realizzare nella prosa antica. Mediante il costante raffronto tra le modalità di relativizzazione proprie del latino classico e del latino volgare, da una parte, e dell’italiano contemporaneo, dall’altra, lo studio individua i tratti che contraddistinguono il sistema delle relative in italiano antico, giungendo a formulare ipotesi sul tipo di evoluzione che ha interessato tale settore della sintassi.Presentazione di Maurizio Dardano.Elisa De Roberto ha conseguito nel 2008 il titolo di dottore di ricerca in Linguistica italiana presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università degli Studi Roma Tre, dove è attualmente assegnista di ricerca e conduce uno studio sulle costruzioni assolute in italiano antico. In riviste e miscellanee italiane e straniere ha pubblicato vari articoli sulla morfologia e sulla sintassi dell’italiano antico e contemporaneo, nonché su alcuni aspetti del paratesto editoriale e giornalistico.
pagine: 692
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3204-6
data pubblicazione: Marzo 2010
editore: Aracne
rivista: Studi linguistici e di storia della lingua italiana | 11
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto