Osiride
23,00 €
     
SINTESI
Questo libro si incentra sulla riproposizione dei 135 sonetti di Osiride, ciascuno dei quali è introdotto e annotato. Si tratta della prima apparizione dell’opera dopo l’edizione originaria del 1879. Il lavoro di Tossani esamina la personalità umana di Revere, le specificità del suo linguaggio classicheggiante, incardinato nello schema sonettistico, e dedica spazio alla critica che, con alcune eccezioni, ha finito con l’ignorare questa non ordinaria figura di poeta.Giuseppe Revere (Trieste 1812 – Roma 1889), poeta, prosatore e drammaturgo, fu fervente mazziniano e nel 1849 partecipò alla difesa della Repubblica Romana. Ebbe fama per i suoi drammi storici, ma il suo nome è legato principalmente ai libri di viaggio e alla raccolta di poesie Osiride (1879). Figura eccentrica rispetto alla cultura e alla società del suo tempo, volle essere l’ultimo dei classici italiani ed epigono di Foscolo, del quale adottò schemi, metri e fraseologia, dopo averne imitato, negli anni giovanili, lo stile di vita dispendioso e gaudente. Il foscolismo letterario di Revere risultò particolarmente eccentrico in un tempo nel quale il romanticismo veniva superato dagli scapigliati e dall’astro nascente di Carducci.Guido Tossani, nato a Firenze nel 1981, è laureato in Lettere presso l’ateneo fiorentino e abilitato presso la SSIS Toscana. Ha conseguito un master in “Strumenti, tecniche e metodologie innovative per la didattica” e un altro in “Epistemologia, didattica e comunicazione disciplinare”. Attualmente è insegnante presso scuole medie di primo e secondo grado.
pagine: 380
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3147-6
data pubblicazione: Aprile 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto