Tatsuniyoyi na Hausa
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Il Ragno, sempre mosso dalla brama di carne. L'astuto Scarafaggio che s’allea con il Leone. Il Dodo, divoratore di uomini accoccolato ai piedi del suo amore, Baiyya. Bayijibda, il principe di Baghdad che ucciderà la mostruosa serpe e sarà fatto Re. Sono questi alcuni dei protagonisti che animano le favole e i racconti inclusi nel volume. Declinati sul registro vivo dell’immaginario collettivo, i tatsuniyoyi e i labaru, le fiabe e le storie della tradizione hausa, s’inscrivono nel ricco inventario della letteratura orale africana. Morali o parodistici, sospesi tra il mito fondativo e la leggenda, questi racconti costituiscono forse gli esempi più concreti di trasmissione identitaria. La raccolta si rivolge tanto allo studioso di letterature comparate, quanto a chiunque voglia avvicinarsi alla cultura e al magico universo della favolistica hausa. Il trattamento rigoroso dei testi, corredati di note che discutono la posizione di alcuni tratti dialettali in relazione allo standard, nonché la segnatura dei tratti supra-segmentali, saranno utili a chi intraprenda lo studio dello hausa o desideri semplicemente esercitarsi nella lettura.Gian Claudio Batic si è formato come hausaista all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, dove ha conseguito un dottorato in Africanistica. Autore di diverse pubblicazioni scientifiche, è stato visiting scholar alla J.W. Goethe Universität (Frankfurt am Main) e alla Bayero University (Kano). La sua ricerca segue un approccio semantico-cognitivo e verte prevalentemente sulle strategie di metaforizzazione in contesto ciadico.
pagine: 184
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3092-9
data pubblicazione: Febbraio 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto