Itinerari filosofico-letterari
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
L’opera segnala alcuni itinerari letterari e filosofici tesi a denunciare politiche transazionali contemporanee di natura reazionaria. Nella prima parte vengono affrontati argomenti storici e concettuali improntati alla netta contestazione dei pregiudizi più comuni della società attuale, quali razzismo, discriminazioni, settarismo, revisionismo, ma anche posizioni filosofiche la cui sistematicità o idealismo conducono il potere ad adottare pratiche di controllo sociale coercitive a scapito delle minoranze e dei deboli. Nella seconda parte la recensione di opere letterarie e teatrali segnala al lettore percorsi critici antitetici rispetto all’imperante cultura di massa, la quale spesso non produce approfondimento e informazione, ma distrazione e omologazione. I testi scelti — seppure di autori fra i più eterogenei — rientrano in un percorso ideologicamente orientato alla finalità di contribuire a una nuova politica dell’emancipazione.Andrea Comincini è nato ad Alghero nel 1976. Laureatosi in Filosofia nell’Università degli Studi Roma Tre, ha successivamente conseguito un dottorato di ricerca a Dublino nel Dipartimento di Italianistica, presso l’Università UCD, dove ha lavorato anche in qualità di Senior Tutor. Saggista e giornalista pubblicista, scrittore, ha pubblicato un’edizione critica dell’opera principale del filosofo e poeta C. Michelstaedter e una monografia sul medesimo. Le sue ricerche hanno come oggetto l’evoluzione del pensiero materialista nella filosofia e nella letteratura contemporanea in ambito politico-sociale.
pagine: 140
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3081-3
data pubblicazione: Febbraio 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto