La laicità del diritto
21,00 €
12,6 €
     
SINTESI
“Laicità del diritto” è espressione che non si limita ad evocare specifici temi di indagine, ma indica al giurista anche una modalità del discorso, un metodo di lavoro che rispetta e promuove la centralità della persona come valore fondamentale della democrazia pluralista. Il primato della persona, riconosciuto dalla Costituzione nella dimensione individuale ed in quella collettiva, ha bisogno di regole giuridiche laiche e di un pensiero giuridico laico per consentire l’effettivo esercizio delle libertà e per assicurare la pari dignità sociale degli individui e delle loro scelte. Nel libro sono raccolti saggi di studiosi diversi per formazione, interessi scientifici e sensibilità culturali: un modo per testimoniare come sui temi più delicati della democrazia, ed in particolare sulla laicità del diritto, la libertà della scelta negli approcci e negli esiti della riflessione possa consentire il comune lavoro ed assicurare alla ricerca scientifica del giurista il senso dell’ impegno civile.Contributi di Angelo Barba, Piero Bellini, Fausto Caggia, Donato Carusi, Giuseppe Casuscelli, Franco Cordero, Paolo Heritier, Claudio Luzzati, Natascia Marchei, Pier Giuseppe Monateri, Jlia Pasquali Cerioli, Pietro Rescigno, Giorgio Resta.Angelo Barba (Napoli, 1963) è Professore ordinario di Diritto Privato nella Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Ha studiato nelle Università di Roma, Freiburg, Heidelberg e Köln.
pagine: 348
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3014-1
data pubblicazione: Gennaio 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto