La trasformazione istituzionale nell’Italia liberale
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Luigi Palma (1837-1899) fu uno dei maggiori costituzionalisti italiani della seconda metà dell’Ottocento. Filo conduttore del volume è la stretta correlazione tra i suoi contributi teorici e l’evoluzione del quadro costituzionale e istituzionale di quel periodo di cambiamento e di “crisi dello Stato” che è l’ultimo ventennio dell’Ottocento. Di questa fase di transizione Palma fu lucido interprete, e la ritenne sanabile solo grazie a una scienza costituzionale attenta alla storia e alla realtà istituzionale, aliena dalla passiva imitazione di modelli stranieri e adeguata alle specificità nazionali. Al di là del valore della dottrina di Palma, della sua opera di sistematizzazione della riflessione costituzionalistica precedente e del contributo offerto alla successiva e diversa sistematizzazione operata da Vittorio Emanuele Orlando, viene qui sottolineata la sua opera di riformatore di un sistema costituzionale che gli appariva bisognoso insieme di “correzione e sviluppo”, ma sempre nel segno di una rivitalizzazione dei suoi elementi più autenticamente liberali. Corredano il volume una bibliografia delle opere di Palma, e un primo inventario delle inedite “Carte Palma”.Karina Lavagna, dottore di ricerca nel settore della Storia delle istituzioni politiche, è attualmente professore a contratto di Storia dell’amministrazione pubblica presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Genova.
pagine: 220
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-3003-5
data pubblicazione: Febbraio 2010
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto