Donne, identità e progresso nelle culture mediterranee
29,00 €
17,4 €
A cura di María Mercedes González de Sande
Magdalena Aguinaga Alfonso, Celia Aramburu Sánchez, Federica Arnoldi, Kostantina Boubara, Pier Luigi Crovetto, Mariano de Paco de Moya, Diana Marta de Paco Serrano, Loreta De Stasio, Maria do Carmo, Arianna Fiore, Barbara Fraticelli, Alessandro Ghignoli, Llanos Gómez, Antonio Augustin Gómez Yebra, Estela González de Sande, Manuel Heras García, José Jurado Morales, Julia Maria Labrador Ben, Ivana Librici, Maria Isabel López Martínez, Milagro Martín Clavijo, Clara Isabel Martínez Cantón, Paulino Matas Gil, Martín Muelas Herraiz, Maria Payeras Grau, Carmen María Pujante Segura, Maria Dolores Ramírez Almazán, Alfredo Rodríguez López-Vázquez, Yolanda Romano Martin, Ivana Rota, Alberto Sánchez Álvarez-Insúa, Elia Saneleuterio Temporal, Diego Santos Sánchez, Monica Maria Savoca, Virtudes Serrano García, Carmen Servén Díez, Miguel Soler Gallo, Adolfo Luis Soto Vázquez, Isabel Vázquez Fernández, Sarah Zappulla Muscarà, Zosi Zografidou
     
SINTESI
Questo pregevole volume ci offre una panoramica ricca per profondità ed eterogeneità, mirante a sottolineare la fondamentale presenza delle donne nella cultura e nella letteratura del mondo mediterraneo. La notevole quantità di saggi ci fornisce ampia testimonianza di quanto sia forte e rilevante l’apporto delle scrittrici all’edificazione di nuovi canoni, alla ridefinizione di generi ai quali viene attribuita linfa vitale attraverso la parola declinata al femminile. È doveroso rilevare due distinti aspetti, sapientemente utilizzati nei vari saggi: da un lato si percepisce quanto sia efficace l’analisi critica condotta attraverso uno “sguardo di genere” che illumina le figure e rilegge le pagine mettendo in atto efficaci meccanismi di decostruzione; dall’altro, si evidenzia la lucidità della scelta di un raffronto comparativistico sulla “cultura mediterranea” per investigare affinità e divergenze, intese sempre come ricchezze e mai come mero scontro di stereotipi. I personaggi femminili che emergono appaiono di grande spessore, talvolta con vissuti personali che gettano luce sull’intera opera letteraria e forniscono utili chiavi interpretative per comprendere trame e scenari. Le donne figurano poi come protagoniste al centro di storie appassionanti, fulcro di intrecci narrativi, alla ricerca di una propria specifica identità che viene costantemente negata dalla società in cui si trovano a vivere, così impregnata di pregiudizi misogini. E tuttavia esse si trasformano in agenti di mutamento culturale e sociale, tanto da credere fermamente in una concreta opportunità di cambiamento o, per riprendere una parola chiave del titolo, di progresso. (Antonella Cagnolati)
pagine: 496
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2944-2
data pubblicazione: Gennaio 2010
editore: Aracne
collana: Donne nel Novecento | 3
SINTESI
INDICE
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto