Approcci psicometrici alla valutazione della regolazione affettiva
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Fra tutti i cambiamenti in atto nel mondo, nessuno è più importante di quelli che riguardano le nostre vite relazionali e intime. Il presente volume vuole evidenziare come negli ultimi anni si sia assistito al diffondersi di un notevole interesse verso l'intelligenza emotiva, definita come riconoscimento e gestione delle proprie emozioni, che diventa oggetto di studio nelle organizzazioni per trovare nuovi elementi di valutazione in uno scenario socio-economico in continua evoluzione. Nella seconda parte del volume viene trattato il concetto moderno di alessitimia che designa soggetti con deficit della componente psicologica dell'affetto, ovvero con scarsa o nessuna possibilità di ricorrere agli elementi psicologici (immagini, pensieri, fantasie) per rappresentarla. Sotto molti aspetti l'alessitimia potrebbe essere considerata come l'esatto opposto dell'intelligenza emotiva e in effetti viene in genere teorizzata come un deficit della regolazione emotiva.Simone Catalano, psicologo e dottore di ricerca in Pubbliche Relazioni, si interessa di indagini campionarie e di costruzione di indicatori. è docente presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Palermo e responsabile delle Risorse Umane nel settore delle Telecomunicazioni.Irene Cerniglia, psicologa, esperta di tematiche in ambito psicosociale, collabora con il Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Palermo, ove coordina ricerche. Ha recentemente rivolto la sua attenzione allo studio della Psicologia scolastica conseguendone un master.
pagine: 132
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2936-7
data pubblicazione: Dicembre 2009
editore: Aracne
collana: Psicologia clinica e psicoterapia | 7
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto