Bambini
Contributi alla sociologia dell'infanzia
14,00 €
     
SINTESI
In sociologia i bambini raramente sono oggetto di analisi in sé, essendo solitamente considerati elementi più o meno passivi del processo di socializzazione che parte dagli adulti e si indirizza verso di loro. Alternativamente i bambini sono intesi come “fattore di rischio” per la caduta in povertà delle famiglie o per l’esclusione delle donne dal mercato del lavoro. In definitiva non vengono quasi mai studiati per ciò che essi sono e rappresentano: attori sociali, membri di una categoria sociale — l’infanzia — che esiste in ogni società, pur essendo definita in modi diversi secondo il contesto. Data questa impostazione prevalente, non si sa molto su come vivono i bambini, che cosa fanno, dove stanno. Da un punto di vista sociologico sono quasi invisibili. Lo sviluppo di un filone di studi noto come “Nuova Sociologia dell’Infanzia” ha dato dignità teorica al bambino quale attore sociale e all’infanzia quale parte della struttura sociale. Basandosi sull’analisi dei dati di alcune ricerche empiriche condotte a Torino e in Italia, questo libro fornisce un contributo allo studio dei modi di vita dei bambini. L’analisi restituisce un quadro generale dell’infanzia odierna, piuttosto differenziata internamente, ma allo stesso tempo caratterizzata da tratti comuni e diffusi quali elevata istituzionalizzazione, scarsa autonomia, forte regolazione circa l’uso del tempo e dello spazio.
pagine: 204
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2931-2
data pubblicazione: Dicembre 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto