Introduzione alla biopolitica
18,00 €
10,8 €
     
SINTESI
L’autore di questo libro non condivide l’illusione, oggi così diffusa, secondo la quale è sufficiente stabilire alcuni supremi principi (democrazia, autonomia, non maleficenza, equità, ecc.) per elaborare le fondamenta di una biopolitica compatta e coerente. Non è così: la biopolitica ha certamente una sua logica e ha comunque bisogno di essere argomentata con ragionamenti rigorosi e coerenti; ma ha soprattutto un cuore, nell’idea che la vita sia nel medesimo tempo l’orizzonte della nostra esperienza e l’orizzonte della nostra percezione del bene. Da questa idea, nella quale ontologia e assiologia si fondono e si confondono, deriva l’unica possibilità di scrivere parole di biopolitica non votate alla tristezza, ma aperte piuttosto alla speranza e provviste di senso, come quelle che sono affidate a questo libro.Francesco D’Agostino è Ordinario di Filosofia del Diritto nell’Università di Roma “Tor Vergata” e dopoaver presieduto per otto anni il Comitato Nazionale per la Bioetica ne è attualmente Presidente Onorario.
pagine: 208
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2895-7
data pubblicazione: Luglio 2009
editore: Aracne
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto