Guido Gonella e le origini della Costituzione
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Il testo che si presenta è di un noto della “Prima Repubblica”: Guido Gonella. Si tratta di un testo del tutto peculiare, tra le tante pagine scritte da Gonella, essendo la relazione da lui tenuta al “I Congresso Nazionale della Democrazia Cristiana” (Roma, 24–27 aprile 1946), prima del fatidico 18 aprile che avrebbe visto l’enorme consenso elettorale dato al Partito di Alcide De Gasperi. Un testo del tutto peculiare, pervenuto a noi nella sua veste di resoconto stenografico, perché nella relazione è delineato il vero significato dell’ispirazione cristiana in politica. Ma soprattutto l’importanza del testo è nel fatto che in esso si possono riscontrare, quasi puntualmente, le idee che poi sarebbero divenute norme della nostra Carta costituzionale. Il che sta a dimostrare come il mondo cattolico avesse già maturato, negli anni del fascismo e della guerra, convinzioni ben precise circa i valori su cui fondare nuovamente lo Stato.

Giuseppe Dalla Torre (Roma, 1943) ha insegnato Diritto ecclesiastico e Diritto costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna e dal 1991 è rettore della Libera Università Maria Ss. Assunta – Lumsa, presso la quale tiene i corsi di Diritto canonico e di Diritto ecclesiastico. Ha partecipato, come segretario della delegazione governativa, ai lavori della Commissione paritetica per la revisione del Concordato lateranense (1976–1983).
pagine: 132
formato: 12 x 17
ISBN: 978-88-548-2772-1
data pubblicazione: Ottobre 2009
editore: Aracne
collana: Florilegium | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto