Equilibri di genere in Europa
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Fra i tutti i mutamenti — economici, socio-demografici e politici — avvenuti, così numerosi e di entità tale da mutare il quadro socioeconomico, oltre che geografico, dell’Europa, ve n’è certamente uno che può essere considerato praticamente comune a tutti i paesi e che, secondo molti, costituisce uno dei fenomeni più caratterizzanti e più nuovi della seconda metà del Novecento. Esso riguarda il processo di emancipazione delle donne, la loro scalata all’istruzione e il loro ingresso massiccio nel mercato del lavoro di tutti i paesi dell’Unione, anche in ambiti considerati per lungo tempo maschili, con una notevole incidenza in ogni struttura sociale. L’Unione Europea è stata di fatto una delle forze motrici del cambiamento delle donne nella società e della loro posizione sul mercato del lavoro. Ci si è posti, quindi, l’obiettivo di analizzare lo status della dimensione di genere nei vari paesi, attraverso un’analisi cross-country, focalizzando l’attenzione su quegli ambiti che ci sembrano maggiormente significativi come l’economia, l’istruzione e la politica.Marisa Ferrari Occhionero è professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze Statistiche della Sapienza Università di Roma, delegata per le Pari Opportunità e le Politiche di Genere della stessa università. Dirige l’«International Review of Sociology».Mariella Nocenzi, dottore di ricerca in Sociologia della cultura e dei processi politici, è assistant editor dell’«International Review of Sociology».
pagine: 168
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2744-8
data pubblicazione: Dicembre 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto