Rischi, insicurezze e genesi delle comunità della paura
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Il problema dell’insicurezza e della paura, soprattutto nella versione associata alla criminalità, ha attraversato quasi tutti i paesi occidentali per approdare alla fine in questo paese, l’Italia. In Italia la paura della criminalità inizia a reclamare attenzione a metà degli anni ’90, per diventare nel giro di un decennio una delle principali, forse la peggiore per gli effetti causati, ossessioni pubbliche nazionali. Saldo e professionale è ormai diventato il monitoraggio nel tempo della diffusione dei sentimenti di insicurezza e paura, al punto da costituire per alcuni istituti di rilevazione delle opinioni un appuntamento periodico. Esiste inoltre una significativa letteratura che ha affrontato il problema sia sul piano sociologico della percezione pubblica della paura, sia su quello criminologico dell’analisi di vari fenomeni devianti e criminali, sia su quello delle politiche di contrasto all’insicurezza.Dario Padovan è ricercatore di Sociologia presso l’Università di Torino. Si occupa da tempo di razzismo e teorie della razza, conflitti etnici, insicurezza e paura della criminalità, storia della sociologia.
pagine: 136
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2743-1
data pubblicazione: Novembre 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto