L’immaginario del sogno nel Decameron
9,00 €
     
SINTESI
Boccaccio dedica al tema dei sogni ben quattro novelle del Decameron, più una novella della quinta giornata che, pur non essendo formalmente un sogno, si riferisce alla sfera dell’onirico e del soprannaturale. Questo studio si presenta come una meditazione critica su questi testi, volta ad approfondire il tema della visione onirica nel pensiero di Boccaccio e nella cultura medievale, di cui l’opera del Certaldese rappresenta un minuzioso affresco. Monica Balestrero, dopo la laurea in Lingue e letterature straniere e il dottorato di ricerca, ha conseguito il Diplôme Européen d’études médiévales. Si dedica da alcuni anni a studi e ricerche nell’ambito della filologia romanza. Ha pubblicato diversi articoli nei «Quaderni di filologia e lingue romanze» dell’Università di Macerata e i volumi Imitazione e problemi di ricezione. La vicenda dell’Erec et Enide di Chrétien de Troyes (Aracne, 2006), La dieta nel Medioevo italico. Aspetti agronomici, economici e cultural-tradizionali (Aracne, 2006), Il lai di Lanval di Marie de France (Aracne, 2007).
pagine: 100
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2726-4
data pubblicazione: Giugno 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto