Rimboschimenti e lotta alla desertificazione in Italia
36,00 €
21,6 €
     
SINTESI
Questa monografia propone una lettura critica sul ruolo attuale del rimboschimento nella prevenzione e mitigazione dei processi di desertificazione in Italia. Le potenzialità del rimboschimento sono inquadrate in una prospettiva multifunzionale e sinergica che comprende le ricadute ambientali di questa attività anche in termini di assorbimento del carbonio atmosferico e potenziamento della biodiversità, oltre che di conservazione del suolo e recupero e riqualificazione di paesaggi degradati. L’obiettivo è delineare una strategia di lotta alla desertificazione applicabile a livello regionale, nel quadro degli strumenti programmatici e di governo del territorio rurale e fornire orientamenti tecnici per la progettazione dei rimboschimenti su terreni degradati.Piermaria Corona svolge attività didattica e di ricerca presso l’Università della Tuscia come professore ordinario di Assestamento forestale. È autore di oltre 280 pubblicazioni scientifiche e tecniche e di 5 libri su temi inerenti la pianificazione e la geomatica applicata alle risorse ambientali, con particolare riferimento a quelle forestali. È presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Scienze forestali e ambientali e direttore del Dipartimento di Scienze dell’ambiente forestale e delle sue risorse presso l’Università degli Studi della Tuscia. È coordinatore della working unit 4.02.06 (Resource Data in Boreal and Temperate Regions) dell’International Union of Forest Research Organizations (IUFRO).Barbara Ferrari svolge attività di ricerca presso l’Università della Tuscia, in qualità di assegnista di ricerca. Nata a Parma nel 1972, ha conseguito nel 1997 la laurea in Scienze forestali. Nel 2003 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Economia, pianificazione e scienze del legno. Ha collaborato con l’Università di Firenze, l’Accademia Italiana di Scienze Forestali, l’Università di Viterbo a diversi progetti di ricerca nei settori dell’assestamento e della pianificazione forestale.Francesco Iovino è professore ordinario di Ecologia forestale nell’Università della Calabria. Nato a Somma Vesuviana (Napoli) nel 1950, si è laureato nel 1976 in Scienze agrarie all’Università di Firenze. Ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto Sperimentale per la Selvicoltura del MAF, l’Istituto di Ecologia e Idrologia Forestale del CNR, che ha diretto per dieci anni, e l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, presso la quale è stato professore associato di Selvicoltura generale. È socio ordinario e componente del Consiglio direttivo dell’Accademia Italiana di Scienze forestali. È autore di numerose pubblicazioni su tematiche inerenti la selvicoltura, la gestione sostenibile delle risorse forestali, l’ecologia forestale, con particolare riferimento alla conservazione del suolo.Tommaso La Mantia ha conseguito nel 2000 il titolo di dottore di ricerca. È ricercatore, raggruppamento “Assestamento Forestale e Selvicoltura”, presso l’Università di Palermo dove tiene il corso di Ecologia forestale. Afferisce al Dipartimento di Colture arboree della stessa Università dove ha sviluppato le sue ricerche nel settore dell’ecologia, sta conducendo in particolare ricerche sul ruolo dei sistemi terrestri nel contrastare i cambiamenti climatici e sulle tecniche di rimboschimento con particolare attenzione alla conservazione della biodiversità. È autore di circa 200 pubblicazioni scientifiche.Anna Barbati svolge attività di ricerca presso l’Università della Tuscia come assegnista di ricerca. Si è laureata in Scienze forestali nel 1996 e ha conseguito il dottorato di ricerca in Pianificazione e economia forestale presso l’Università di Firenze nel 2001. Ha sviluppato la sua attività scientifica prevalentemente nel settore della pianificazione e gestione forestale sostenibile con applicazioni ai temi della conservazione della biodiversità e della lotta alla desertificazione. È Deputy leader di IUFRO unit 8.02.01 “Key factors and ecological functions for forest biodiversity”.In copertinaFoto di F. Iovino.
pagine: 284
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2549-9
data pubblicazione: Giugno 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto