Modalità ed esistenza
22,00 €
13,2 €
     
SINTESI
L’esistenza è un modo: questa definizione dell’esistenza è assunta come filo conduttore per un percorso allo stesso tempo storico e teorico, che va da Aristotele a Heidegger. Muovendo dalla domanda: “che cos’è un modo”, tale percorso si sviluppa seguendo il nesso, individuato nella filosofia medievale, tra modalità ed elementi sincategorematici, fino a rileggere in questa prospettiva quello che può essere considerato il punto di svolta nella metafisica tradizionale, il trascendentalismo kantiano. Sullo sfondo, la concezione aristotelica del giudizio e la funzione di consignificatio che in essa riveste la copula, pietra angolare della reimpostazione heideggeriana del problema del senso dell’essere. Gaetano Chiurazzi insegna Ermeneutica filosofica all’Università di Torino. È autore di varie monografie (Scrittura e tecnica. Derrida e la metafisica, 1992; Hegel, Heidegger e la grammatica dell’essere, 1996; Il postmoderno, 1997, 2002, 2007; Teorie del giudizio, 2005) e di numerosi saggi pubblicati in riviste nazionali e internazionali. Con Gianni Vattimo è direttore della rivista «Tropos». Rivista di ermeneutica e critica filosofica.
pagine: 352
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2505-5
data pubblicazione: Aprile 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto