Città Euro-mediterranee tra immigrazione, sviluppo, turismo
22,00 €
13,2 €
     
SINTESI
Uno “straordinario” insieme di storici, letterati, economisti, geopolitici, demografi e giuristi anima un dibattito intorno ad ipotesi d’intesa “virtuosa” tra città mediterranee. Le culture araba e occidentale, i colori e i sentimenti di quelle popolazioni, così come le antiche forme di “contaminazione”che ne accomunarono i destini e che, alla luce di un ritrovato protagonismo “mediterraneo”, ne rinverdiscono le reciproche opportunità di sviluppo costituiscono lo spunto per una riflessione a tutto tondo che disegna la “tela di Penelope” dei discontinui rapporti, dell’incontrastato consolidarsi di relazioni bilaterali che non ancora evolvono in una stabile area di libero scambio Euro–mediterranea. Il volume raccoglie i saggi prodotti nell’ambito delle giornate di studio promosse dall’Assessorato alle Politiche Comunitarie della Provincia di Napoli.Tullio D’Aponte è professore ordinario di Pianificazione ed organizzazione del territorio, già preside della Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Napoli “Federico II”.Gabriella Fabbricino è professore ordinario di Lingua e cultura francese presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Napoli “Federico II”.Contributi di Federico Cuomo, Tullio D’Aponte, Carolina Diglio, Giovannella Fusco Girard, Augusto Guarino, Antonella Ivona, Daniela La Foresta, Colomba La Ragione, Manuela Marani, Claudio Porzio, Maria Grazia Starita, Salvatore Strozza, Marzia Trivellini.
pagine: 228
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2494-2
data pubblicazione: Aprile 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto