All’origine era l’acqua: i “mulini a palmenti” di Messina
20,00 €
     
SINTESI
L'acqua … irrompe dal mare, congiunge/separa le sponde, effonde energia, disegna e modella confini…Per scongiurare la visione di una Sicilia vissuta nella condizione odierna, che rimanda immagini di inspiegabile arsura nelle emergenze idriche di interi contesti, nella desolazione di inutilizzate opere di raccolta, nell'inattività di sorgenti di energia rinnovabile, si propone un ideale itinerario nell'affiorar dell'acqua — ovunque significhi immagini, forme, memorie, reminiscenze — per contribuire a delineare un paesaggio lieve, evanescente ma potente. Protagonisti di questa visione sono i mulini ad acqua persi e dispersi sul territorio della provincia di Messina. Una ricerca archivistica si è accompagnata ad un rilievo sul campo per ricostruire una realtà complessa che in quest’area parla non soltanto l’idioma dei mulini a ruota orizzontale ma inaspettatamente e prepotentemente si arricchisce del lessico dedicato ai mulini a ruota verticale.
pagine: 188
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2488-1
data pubblicazione: Maggio 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto