Fedro. Favole
18,00 €
10,8 €
     
SINTESI
Proporre questo criterio di traduzione delle Favole di Fedro è stato frutto di un impulso spontaneo: promuovere la lettura di un’opera di cui, in genere, si conservano labili suggestioni scolastiche. Il lavoro qui presentato mira, tramite un impiego articolato del nostro verso più importante, l’endecasillabo, a rendere efficace e brillante per noi oggi la lettura di un autore classico di primissimo livello. Il testo latino è quello stabilito da Alice Brenot (Les Belles Lettres, Paris 1969).Filippo Falbo ha pubblicato alcuni libri di poesia, racconti e un romanzo. Si è interessato a lungo a Dino Campana, sul quale ha scritto un saggio, Campana pittore, contenuto in “E ’n guisa d’eco i detti e le parole”, Studi in onore d Giorgio Barberi Squarotti, Edizioni dell’Orso, Alessandria 2006; recentemente, proseguendo nel suo studio di Leopardi, cominciato con il saggio L’Infinito (Astolfo, 1996/1 università di Torino, Edizioni dell’Orso), ha pubblicato “Il passero solitario” da Benvenuto Cellini a Giacomo Leopardi (Campi immaginabili, Rubbettino, 36/37, 2007). Stanno per uscire, per l’editore Campanotto, un libro di poesie (Torri rotte) e due racconti (La parola).
pagine: 288
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2403-4
data pubblicazione: Marzo 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto