Le Scelte di delocalizzazione produttiva nell’Europa Centro Orientale
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
L’entrata dei Paesi dell’Europa Centro Orientale nell’UE ha aperto nuovi scenari per gli investitori esteri. Si attende una nuova ondata di investimenti sulla scia dell’allargamento ma soprattutto per l’attrattiva che molti Paesi esercitano sulla base di un sistema legale e fiscale fatto su misura per le imprese estere. Con tali premesse il lavoro si concentra sull’analisi delle principali scelte, delle prospettive e dei rischi connessi alla delocalizzazione produttiva nello spazio internazionale, con particolare riferimento a quella nell’Est Europa da parte delle PMI italiane. La prima parte del lavoro esamina il processo di transizione nei PECO nonché le opportunità che si presentano alle imprese italiane, e non, dall’apertura dei mercati dell’Est. Nella parte successiva viene fornito un quadro teorico sull’internazionalizzazione produttiva, analizzando i vari percorsi seguiti dalle PMI per poi procedere all’analisi delle varie modalità con cui si realizza il processo di delocalizzazione produttiva. Particolare attenzione viene posta sull’internazionalizzazione produttiva delle imprese italiane nei PECO, un fenomeno la cui importanza è sempre più crescente ma ancora poco conosciuto in virtù sia della limitata disponibilità di dati statistici che dalla mancanza di indagini approfondite sul fenomeno.
pagine: 152
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2349-5
data pubblicazione: Gennaio 2000
editore: Aracne
collana: Dipartimento Impresa, Ambiente & Management | 7
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto