Viaggio nel New Journalism americano
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
1962, Stati Uniti d’America. Sulle pagine dell’«Esquire» esce un articolo a firma di Gay Talese sulla vita di Joe Louis, ex campione dei pesi massimi idolo della folla, a dodici anni dal ritiro. Il ritmo serrato e i continui passaggi di scena segnano un momento decisivo nella storia della carta stampata: è l’alba del New Journalism. Sebbene attraversi il cielo della stampa nazionale ed estera come una meteora, il New Journalism gioca un ruolo di grande importanza per la formazione di stili e tecniche narrative che si sviluppano con la pratica giornalistica per poi consolidarsi nella nonfiction novel, espressione letteraria di una differente percezione della realtà. Tra i protagonisti di primo piano, Truman Capote è l’esempio del rinnovato modo di intendere la scrittura: all’interno della sua produzione artistica, il romanzo-verità A sangue freddo è forse l’opera che meglio di altre riassume l’incontro tra letteratura e giornalismo con una prosa vivace, accurata e di qualità superiore.Riccardo Benotti è giornalista e dottorando di ricerca in Scienze della comunicazione sociale all’Università Pontificia Salesiana di Roma. Si occupa di mass media, televisione e cinema per diverse riviste. Collabora con l’agenzia stampa SIR (Servizio Informazione Religiosa) della Conferenza Episcopale Italiana.
pagine: 148
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2293-1
data pubblicazione: Gennaio 2009
editore: Aracne
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto