Frammenti di potere
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Oggi è quasi scontato guardare con qualche sospetto a tutte quelle posizioni che, soprattutto negli anni Novanta, hanno intravisto nell’avvento della globalizzazione i contorni della “fine della politica”. Al tempo stesso, il ripensamento critico di alcune delle più azzardate previsioni degli ultimi due decenni non può però implicare una semplicistica liquidazione dei processi che caratterizzano la contemporanea “dispersione dei poteri”. In questo senso, i saggi compresi in questo volume puntano proprio a seguire alcune delle direzioni in cui sono stati proiettati i frammenti del potere prima rinchiuso — anche se forse solo all’apparenza — all’interno dei confini degli Stati, nella convinzione che la “globalizzazione” vada intesa soprattutto come l’esito e il riflesso di una nuova “rivoluzione spaziale”.Damiano Palano è professore associato di Scienza politica e insegna presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tra i suoi lavori: Il potere della moltitudine. L’invenzione dell’inconscio collettivo nella teoria politica e nelle scienze sociali italiane tra Otto e Novecento (Milano 2002) e Geometrie del potere. Materiali per la storia della scienza politica in Italia (Milano 2005).
pagine: 228
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2291-7
data pubblicazione: Gennaio 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto