Max Scheler
Percorsi interpretativi
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Il rapporto con la fenomenologia husserliana, il dialogo con l’heideggerismo, l’amicizia con Dietrich von Hildebrand, l’influenza di Nietzsche costituiscono i punti di riferimento costanti della riflessione di Max Scheler, uno dei rappresentanti più noti della scuola fenomenologica e padre riconosciuto della assiologia nel XX secolo. Le intenzioni e i progetti della persona, il costante riferimento all’orizzonte dei valori, l’influenza delle forme del sapere sulla costituzione delle civiltà e delle culture animano l’opera complessa e talvolta persino “contraddittoria” del pensatore tedesco, sempre teso a fare della filosofia non una vana ricerca di principi astratti, ma una solida richiesta di senso nell’ambito dell’antropologia e della storia. Quest’opera ripercorre l’intero itinerario scheleriano, ricostruendo una struttura unitaria del suo pensiero al di là delle evidenti e già note incongruenze di percorso biografico e filosofico.Claudio Zuccaro insegna Psicologia della cultura presso l’Università Europea di Roma ed è autore di diversi saggi sulla filosofia di Max Scheler, nonché sull’opera di Nietzsche, Freud e Ruskin. Ha curato numerosi interventi culturali sulla terza pagina del quotidiano “Il Popolo”.
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2287-0
data pubblicazione: Febbraio 2009
editore: Aracne
collana: Cronogrammi | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto