La macchina inceppata
19,00 €
11,4 €
     
SINTESI
Un viaggio attraverso i cambiamenti della normativa edilizia e della società, dal dopoguerra ai giorni nostri, in un Paese in trasformazione e con uno specifico riferimento alle vicende della Capitale. Per capire le ragioni dell’altalenante rapporto tra Stato e cittadini, sospeso da sempre tra la tentazione del controllo assoluto, causa di tante inefficienze, e l’ineluttabilità della responsabilizzazione dei professionisti. Con alcune proposte concrete, anche se apparentemente provocatorie, per uscire dal guado.Francesco Febbraro, architetto, è dirigente nella Pubblica Amministrazione dal 1982. Ha svolto attività professionale nell’edilizia pubblica e nella pianificazione territoriale. Consigliere dell’Ordine dal 1981 al 1986 è stato membro della C.E. del Comune di Roma. Ha diretto l’Ufficio Concessioni Edilizie ed il Dipartimento per l’attuazione degli strumenti urbanistici del Comune di Roma dal 1998 al 2006. Attualmente è direttore del Municipio X “Cinecittà”. Presidente del Centro Studi “FxR” per l’organizzazione di ricerche e convegni internazionali sui temi dell’urbanistica, ha pubblicato con R. Delli Santi il Codilex Urbanistica Roma e Normative edilizie del Comune di Roma (ed. AGIT). Insegna Diritto delle OO.PP. e dell’edilizia alla Facoltà di Architettura di Valle Giulia. Dal 2005 cura per “Radio Radio” la rubrica “Esser&città”.
pagine: 300
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2258-0
data pubblicazione: Febbraio 2009
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto