I trattati pianistici prima e dopo l'Ottocento
Tra didattica, sociologia e organologia
30,00 €
     
SINTESI
La monografia discute il contenuto e il valore storico–artistico di alcuni trattati pianistici redatti tra fine Settecento e primo Ottocento, indagati in prospettiva pedagogico–didattica, organologica, sociologica e culturale e analizzati nelle successive edizioni, anche in lingue diverse dall'italiano (tedesco, inglese, francese). Il volume, dedicato agli studiosi, agli studenti in discipline musicali e agli strumentisti, offre una ricostruzione della didattica pianistica della prima metà dell’Ottocento basata sull’osservazione di dati di origine diversa che chiedono di essere interpretati in maniera organica. Attraverso l’esame critico dei trattati, discussi a confronto nelle osservazioni conclusive (Capitolo V), l’autrice fornisce un panorama esauriente delle principali tematiche in essi affrontate, che vanno dalla postura al rapporto col pubblico, dallo studio della tecnica strumentale allo stile e alla prassi esecutiva. L’opera è corredata da tre appendici, dedicate alle schede tecniche dei singoli trattati (Appendice I), a una storia del pianoforte fino al 1830 (Appendice II) e a una tavola organologica dal 1700 al 1830 (Appendice III).
pagine: 612
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2200-9
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Aracne
collana: Immota harmonìa | 11
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto