Filosofia, verità, felicità
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Il volume è una raccolta dei saggi scritti dall’autrice fra il 1983 e il 2008. Da un punto di vista teoretico e storico, è importante notare come l’ampio arco temporale della produzione consenta di gettare un colpo d’occhio allo stesso farsi dialettico dello spirito dei tempi, nella misura in cui è evidente che dall’impostazione di afflato ermeneutico del primo periodo “si” passa, e l’autrice passa, determinandone la negazione, all’interesse per la nuova metafisica contemporanea, l’ontologia sociale, in direzione di un auspicato superamento anche di essa tramite una ontologia del soggetto (di ispirazione stavolta realista e non interpretativa), permessa da uno sguardo originale che apre anche alla consulenza filosofica come nuova agorà in cui si costruiscono allo stesso tempo tanto la realtà soggettiva che la dimensione sociale dell’individuo, e nella quale si attraversino certo conflitti e contraddizioni interiori, ma fuori da ogni prospettiva individualista, al contrario riflettendo e lasciandosi rispecchiare incessantemente dal e nel mondo esterno. Maria Maistrini, studiosa, docente e pubblicista, è membra della “Hegel Society of Great Britain” e di “Phronesis. Associazione Italiana per la Consulenza Filosofica”. È autrice de Il figurale in J.F. Lyotard, Mimesis, Milano, 2005 e coautrice del volume Consulenza filosofica: terapia o formazione?, (a cura di Moreno Montanari) L’Orecchio di Van Gogh, 2006. Dottoressa di ricerca in Filosofia con Maurizio Ferraris con un lavoro in uscita dal titolo Hegel e la cura di Sé. Fra psicoanalisi e neuroscienze.
pagine: 148
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-2154-5
data pubblicazione: Novembre 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto