La struttura democratica della Natura
21,00 €
12,6 €
     
SINTESI
Quante volte ci troviamo ad osservare il cielo e ci chiediamo dove è la fine di tutta questa immensa massa di materia lucente? Domanda senza risposta, o l’uomo potrà, in un più o meno lontano futuro, venire a capo di questo mistero che lo ha da sempre coinvolto? Ma la scienza è creata dagli stessi uomini che ancora si pongono questo tipo di domande. Il suo progredire verso più ampie conoscenze condurrà ad un risultato positivo, o sarà solo un mero progresso scientifico che potrà, al più, apportare solo benefici materiali? Le grandi scoperte sono basate su altrettante grandi intuizioni. Cos’è allora l’intuizione che tanto contrasta con la metodologia scientifica? La contrasta, ma allo stesso tempo gli è indispensabile. Oggi stiamo cercando, con grande dispendio di risorse, di ricostruire le condizioni con le quali si potrebbe fattivamente capire cosa sia realmente il Big Bang. Forse arriveremo ad ottenere grandi risultati, ma cosa sia effettivamente un pensiero ancora non lo sappiamo. La mente dell’uomo ha troppe e vaste risorse per essere “intrappolata” nella sola scatola cranica. Il pensiero, che materia non è, ci può trasportare ovunque, e la fantasia ci aiuta a capire, forse meglio di una equazione matematica, cosa sia effettivamente il Creato.Fabio Cerroni nasce a Roma nel luglio del 1944. Ricercatore universitario, è docente di Patologia clinica presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “Sapienza” di Roma. Svolge l’insegnamento e l’attività di ricerca nel campo della Medicina di laboratorio con la produzione di diverse pubblicazioni scientifiche. Nipote del cantante lirico Beniamino Gigli, ha frequentato l’ambiente teatrale e da sempre si è interessato alla musica operistica e sinfonica. Tuttavia la sua vera passione è la pittura. Da diversi anni si è dedicato a questa tanto da presentare i suoi dipinti in varie mostre a Roma ed in altre località italiane. Oggi propone questo suo saggio che, in qualche modo, rispecchia il suo pensiero già espresso nella visione pittorica che ha della vita dell’uomo inserito in un più ampio contesto cosmologico. La struttura democratica della Natura rappresenta la sua prima opera letteraria.
pagine: 344
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2066-1
data pubblicazione: Ottobre 2008
editore: Aracne
collana: Fuoricollana
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto