HIV/AIDS
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
L’AIDS ha assunto proporzioni tragiche da quando nell’estate del 1981 è venuto alla ribalta della scena mondiale: 25 milioni di morti, 33 milioni di persone sieropositive, il 96% delle quali vive nei Paesi in via di sviluppo con scarse possibilità di accedere alle cure disponibili, comunque non risolutive… Pertanto, costituisce un autentico “caso serio” per la bioetica e un’indagine accurata e sistematica intorno ai problemi etici suscitati dell’epidemia da HIV rappresenta un presupposto indispensabile se si vuole contribuire a una positiva umanizzazione della cultura e della società in cui viviamo, rendendole degne della persona e della sua altissima vocazione. Nel caso dell’AIDS ciò significa, prioritariamente, trasformare atteggiamenti di ignoranza e pregiudizio ad alto rischio di emarginazione, in un sapere dai riflessi esistenziali, producendo una tensione positiva verso il rispetto di sé e l’accoglienza degli altri.Giovanni Del Missier, presbitero dell’Arcidiocesi di Udine, nel 2002 ha conseguito il dottorato in Teologia morale presso l’Accademia Alfonsiana e un master di II livello in Bioetica presso la Pontificia Università Lateranense, in collaborazione con l’Istituto di Bioetica dell’Università Cattolica del S. Cuore. È docente di Teologia morale presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Gorizia–Trieste-Udine e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Udine, del quale è anche segretario. In qualità di professore invitato insegna a Roma presso l’Accademia Alfonsiana. È membro della redazione della rivista “Studia Moralia” e del Comitato Etico dell’Azienda ospedaliero universitaria “S. Maria della Misericordia” di Udine. Dal 2000 a oggi ha al suo attivo diverse pubblicazioni scientifiche.
pagine: 196
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-2056-2
data pubblicazione: Settembre 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto