Estetica dell’immanenza
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Un’estetica dell’immanenza costruita sulla diffusa e sfuggente eredità concettuale del bergsonismo e delle avanguardie storiche. È questa l’ipotesi teorica messa alla prova nelle quattro sezioni in cui è suddiviso il volume, dedicate rispettivamente ai concetti chiave della filosofia bergsoniana, all’immagine, alle macchine gesuitiche e delle avanguardie ed alle dislocazioni dei regimi discorsivi introdotte dai cultural studies e dal romanzo del Novecento. Sullo sfondo, l’esercizio di un pensiero dell’immanenza sostenuto da un’interpretazione topologica dell’ontologia del vivente di Bergson. A partire da Bergson, la filosofia diventa infatti una pedagogia della collocazione nell’esperienza vitale, abbandonando l’orizzonte scolastico e proponendosi come terreno di sperimentazione per ogni pratica dell’immanenza.Federico Luisetti insegna Italian Studies presso la University of North Carolina at Chapel Hill. È autore della monografia Plus Ultra. Enciclopedismo barocco e modernità (2001) e di vari saggi pubblicati in riviste nazionali e internazionali. Insieme a Giorgio Maragliano ha curato un numero speciale della «Rivista di estetica» dedicato al museo (n. 16, 2001) e il volume Dopo il museo (2006).
pagine: 244
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-1942-9
data pubblicazione: Agosto 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto