Manuale di rilievo e di documentazione digitale in archeologia
24,00 €
14,4 €
     
SINTESI
Questo manuale, ricco di esempi illustrati, si rivolge agli archeologi con l’intento di insegnare l’uso di una serie di strumenti che sono indispensabili per la documentazione e lo studio dei resti antichi. Si descrivono i principali strumenti di rilievo indiretto – stazione totale, GPS, fotogrammetria, laserscanner –, ma viene dato anche grande spazio al rilievo diretto, procedimento che è essenziale per interpretare correttamente il contesto da rappresentare. La seconda parte del testo descrive in dettaglio il funzionamento di alcune tipologie di programmi che servono per l’archiviazione, l’elaborazione e l’interscambio dei dati: software di grafica raster, DBMS, GIS e in particolar modo il CAD, sia per il disegno 2d che per la modellazione tridimensionale. La finalità è quella di indicare un metodo operativo il quale, aggiornato dalle recenti tecnologie, sia in grado di produrre risultati coerenti rispetto ai principi dell’archeologia stratigrafica, favorendo l’analisi e la ricostruzione dei monumenti del passato.Marco Bianchini è un archeologo che ha dedicato la sua lunga attività professionale al rilievo e allo studio dell’architettura antica, avvalendosi delle tecnologie digitali in particolare per la documentazione di grandi aree di scavo e nel campo delle ricostruzioni 3d. Attualmente insegna Rilievo e analisi dei monumenti antichi e Archiviazione e diffusione del dato archeologico presso la Seconda Università di Napoli.
pagine: 380
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1826-2
data pubblicazione: Giugno 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto