Disegni di comunicazione politica
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Chissà cosa penserebbe delle elezioni 2008 Quinto Tullio Cicerone che nel 64 a.C., in occasione della candidatura a console del fratello Marco, realizzò un “Manualetto di campagna elettorale”. Quinto noterebbe certo che molti dei suoi consigli per conquistare l’elettore sono ancora validi ed attuali, resterebbe invece disorientato dalla televisione, da Internet e dagli sms elettorali. Ma non sarebbe il solo, molti si sentono frastornati dalla moderna comunicazione politica, che nulla improvvisa e tutto valuta: le dichiarazioni e le accuse, gli stili e gli slogan, le gaffe e le battute, i camper e i pullman, le interviste e i sondaggi sono solo alcuni degli strumenti di una moderna arte oratoria che amplifica le cose già dette da Quinto. Infatti, Berlusconi e Veltroni hanno seguito molti dei suoi consigli; chissà se Quinto seguirebbe i loro. E chissà, tra duemila anni, quali metodi saranno considerati più efficaci. Qualcuno, ad oggi, sembra non aver dubbi. Anche se non è un console, ma un senatùr. Manuela D’Alessio, docente di Tecniche della comunicazione visiva presso l’Università degli Studi dell’Aquila, è stata copywriter per la McCann Erikson, comunicatore per la Regione Abruzzo, creative adviser per l’Ateneo e l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila. È coautrice di testi sulla progettazione e comunicazione europea, ed. «Il Sole 24 Ore», e autrice di Pubblicità (distruzioni per l'uso) e Pubblicità e/è storia.
pagine: 164
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1798-2
data pubblicazione: Maggio 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto