Diritto dei beni e delle attività culturali
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
L’evoluzione degli atteggiamenti che le società umane assumono nei confronti dell’arte, della storia, del sacro e della stessa natura determina le vicende della normativa su quelli che oggi sono chiamati “beni culturali”. Nell’introduzione del volume, per meglio inquadrare il sistema normativo vigente, sono quindi ripercorsi i cambiamenti dei contenuti delle collezioni (prima “tesori”, reliquie e mirabilia; e poi “antichità e belle arti”), nonché le mutazioni formali (da collezioni aristocratiche e private a musei pubblici) e i più recenti fenomeni delle mostre-eventi e del turismo culturale di massa. La peculiarità e precocità della legislazione italiana di tutela delle antichità e belle arti e del paesaggio, compresa la regolazione pubblica delle cose di proprietà privata, è analiticamente ricostruita (cap. 1 e 2) sino e oltre il “Codice dei beni culturali”, insieme alle leggi di ciascuna regione italiana, alla disciplina comunitaria e ai trattati internazionali in materia. L’amministrazione pubblica dei beni e delle attività culturali (organi e uffici ministeriali, enti e organismi pubblici e a partecipazione pubblica e relative funzioni) è dettagliatamente esposta (cap. 3) e confrontata con l’inadeguato ruolo che il sistema positivo italiano riconosce alle istituzioni culturali private. L’esposizione (cap. 4, 5 e 6) del complesso codicistico dei beni culturali (tipologia, tutela, circolazione, fruizione e valorizzazione) e delle leggi di promozione delle attività culturali è integrata (cap. 7) da un’articolata descrizione delle forme di gestione dei beni culturali di proprietà pubblica.Dante Cosi, professore a contratto di Legislazione dei beni culturali per il corso di laurea specialistica in Economia turistica della Facoltà di Economia dell’Università di Perugia, ha pubblicato articoli e saggi in materia di organizzazione scolastica, assistenza pubblica e privata, beni pubblici, impiego pubblico, previdenza sociale, turismo; nonché: Le fondazioni private nell'ordinamento giuridico, parte I del volume Le fondazioni in Italia (Milano, 1973); I modelli organizzatori degli enti pubblici (con F.P. Pugliese, 2 volumi, Milano, 1977); Associazionismo e partecipazione dei gruppi nei servizi pubblici dello Stato sociale (Roma, 1984); Dalla “conservazione” pubblica dei beni storico-artistici alla “regolazione” e “valorizzazione” dei beni ed eventi culturali, in Economia e concezione dell’uomo (Milano, 2007).
pagine: 276
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1724-1
data pubblicazione: Aprile 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto