La proiezione ascendente del principio di sussidiarietà verticale
24,00 €
14,4 €
     
SINTESI
Il presente lavoro indaga su come si siano manifestate e si manifestino le istanze unitarie nel nostro ordinamento e più in generale negli ordinamenti multilivello, e su come dette istanze si adattino, plasmino, svuotino o reinventino istituti già noti. Lo studio, svolto attraverso la lente della proiezione ascendente del principio di sussidiarietà verticale, trae le mosse dalla sentenza della Corte Costituzionale 303 del 2003 e si confronta col dibattito dottrinale e giurisprudenziale precedente e successivo a detta sentenza, con uno sguardo rivolto al diritto pubblico europeo e comparato.Fulvio Costantino (1975), laureato in Giurisprudenza alla “Sapienza” di Roma, è dottore di ricerca in Diritto amministrativo. Tra le sue pubblicazioni: “Contrarius actus” e competenza ad adottare il provvedimento di annullamento d’ufficio di un atto viziato da incompetenza alla luce della legge 15 del 2005 (Nota a Cons. Stato, V, n. 701 del 20 febbraio 2006), Foro Amministrativo C.d.S. 6/06; Il potere sostitutivo nei confronti delle Comunità montane tra sussidiarietà, principio del giusto procedimento e Codice delle Autonomie, Dir. Amm. 3/07.
pagine: 412
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1697-8
data pubblicazione: Aprile 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto