I cattolici “utili idioti”
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Questo libro analizza il ruolo storico che i cattolici liberali e i cattolici progressisti hanno assunto, rispettivamente, per favorire la presa del potere dei liberalmassoni nel Risorgimento e dei comunisti e dei postcomunisti nell’Italia contemporanea. Il testo è rivolto a un pubblico non specialista con l’intento di far conoscere anche ai “non addetti ai lavori” le strategie attuate nel nostro Paese, negli ultimi centocinquant’anni, da partiti laicisti e anticlericali per gestire il potere politico, utilizzando forze cattoliche che non si riconoscevano e non si riconoscono pienamente nel magistero della Chiesa. Particolare attenzione è riservata ai cattolici progressisti odierni e agli studi che evidenziano come essi siano stati funzionali alla realizzazione del progetto comunista e postcomunista finalizzato alla presa del potere politico e all’occupazione di tutti gli apparati culturali.
pagine: 156
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-1658-9
data pubblicazione: Marzo 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto