Dalla trasfigurazione al canone
27,00 €
16,2 €
     
SINTESI
Questo libro nasce da due sospetti. Primo, che il tragico ellenico non sia un genere letterario ma un concetto secolare di indagine e dubbio. Secondo, che la Poetica di Aristotele non sia il testo più autorevole in materia di tragico ma solo, forse, di tragedia come genere letterario; è la rivisitazione sistematica e serrata di Platone a intendere appieno il tragico come esperimento concettuale, a opporgli un’esperienza totalizzante che sappia trasfigurarlo e, in ultimo, guadagnarlo alla filosofia. Daniel Di Salvo, addottorato in Letteratura greca, si è occupato e si occupa di cose platoniche con riferimento privilegiato alla tragedia attica.
pagine: 460
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1554-4
data pubblicazione: Febbraio 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto